/ita/ - Sezione Italiana

Lupi Italiani, Memi Ilari, Ritratti di Rita Ciano

Porn boards have been deleted. Orphaned files will be cleared in 3 days, download images if you have hotlinks.


Days left: 34


JulayWorld fallback document - SAVE LOCALLY

JulayWorld onion service: bhlnasxdkbaoxf4gtpbhavref7l2j3bwooes77hqcacxztkindztzrad.onion

Max message length: 32768

Drag files to upload or
click here to select them

Maximum 5 files / Maximum size: 20.00 MB

More

(used to delete files and postings)


Filone Quiz Valori Politici Lupo Lucio 06/18/2020 (Thu) 13:30:35 ID: c3fa79 No.7588
Poteva andare meglio,
Open file (93.91 KB 1646x853 Screenshot_158.png)
>>7588 Madonna SuduS!
Open file (60.08 KB 803x638 grazie Sargon.PNG)
Open file (67.80 KB 800x650 CENTRO-CENTRISTA.png)
Open file (34.44 KB 640x559 91xm8zxxkwh31.jpg)
Ma funziona bene sto coso? Boh, mi aspettavo più un centro-destra o liberale. Magari sa qualcosa in più su di me di quanto ne sappia io.
Open file (68.79 KB 800x650 progres.png)
>>7686 Concordo che ci deve essere qualche problema con le domande che fa. Credevo di aver risposto abbastanza bilanciato a livello di società vs progresso e mi ha considerato progressista, inversamente pensavo di aver dato più risposte per il mercato libero e invece mi considera bilanciato... La cosa andrebbe discussa meglio, diciamo.
>>7686 >>7688 In realtà l'interpretazione delle domande e la scala dei giudizi sono un po' fallate.
>>7688 >>7693 io nel mio....mi ci rispecchio abbastanza >>7598 onestamente mi sembrava abbastanza chiaro dove andasse a parare, e ammetto di aver dato delle risposte che prese fuori contesto potrebbero essere facilmente viste come contraddittori. sono praticamente certo che tutti quanti qui avranno dato risposte che si possono trovare sia nel repertorio degli ultraliberisti sia in quello dei gommunisti...come è giusto che sia. ci vuole un bel coglione a sposare acriticamente un ideologia e passare la vita in modalità "io sono un X, quindi penso Y". ce ne sono tanti e per quanto mi riguarda sono la prova vivente che molta gente ha bisogno della religione, checcè ne dicano i borsalini.
Open file (84.74 KB 800x650 canvas.png)
Penso che sia tarato più per gli statunitensi che per noi. Come altri Lupi, mi ci ritrovo.
>>7707 >ci vuole un bel coglione a sposare acriticamente un ideologia e passare la vita in modalità "io sono un X, quindi penso Y". questo in parte è vero. ma all'opposto l'essere centrista può anche essere collegato alla scarsa conoscenza politica e sociale, o sbaglio?
>>7707 In particolare sono le risposte neutre e alcune domande: se sei disinteressato può essere perché quello è un aspetto che proprio vorresti che non esistesse mentre il sistema lo interpreta come tiepida adesione.
>>7688 Penso abbia a che fare con il fatto che molte domande sono così neutre che possono essere interpretate malamente, dovendo queste necessitare di un sottotesto. Sono tarate per gli anglosassoni/statunitensi, ed un italiano potrebbe stravolgerle. Infine aggiungi la necessità di un briciolo di conoscenza politica. Esempio: >Inheritance is a legitimate form of wealth. il cui sottotesto è la tassabilità dell'eredità. Inoltre avevo fatto questo quiz tempo addietro con altre persone, e le loro risposte erano basate non su ciò che avrebbero voluto, ma su ciò che l'Italia è attualmente ("eh ma in Italia è così").
>>7729 >il cui sottotesto è la tassabilità dell'eredità Ah ecco cos'è. Infatti mi erano venuti dei dubbi su cosa potesse mai voler dire.
>>7714 >>7716 io ho dato pochissime risposte neutre...ma posso immaginare che se sono a favore di tasse ragionevolmente basse...MA a favore di un sistema sanitario, in principio, come quello italiano...chiaramente le cose...se le misuri tra "equality" e "markets" come estremi...chiaramente le cose si bilanciano. onestamente ci sono benefici da entrambi i lati della faccenda e in tutti quanti gli otto parametri. come dire...il mercato non regolato...crea monopoli e oligopoli, come stiamo vedendo adesso, le stronzate da comunisti risultano...nel venezuela. le vie di mezzo ci sono. una configurazione economica in cui lo stato mantiene e incoraggia la libera impresa, ma la regola...fa in modo che le imprese concorrenti non si pestino i piedi tra loro ma che diano fastidio a quelle straniere...che fornisce beni e servizi ai cittadini in un'ottica non di gibs ma di crescita personale e aumento di competitività contro gli stranieri...non sarebbe male. insomma un governo, se non socialista...sociale, e nazionalista. potremmo chiamarlo...socialnazionalismo. che dite? scherzi a parte una cosa del genere la potresti trovare attorno al 50 e 50 dell'asse economico del quiz...immagino che la cosa potrebbe risultare o essere definita centrista, ma non sarebbe comunque un linea basata su convinzioni dubbie o inesistenti.
>>7736 >il mercato non regolato...crea monopoli e oligopoli Nella realtà è spesso il contrario, le regolazioni intervengono a mantenere lo status quo con monopoli già presenti.
>>7739 ook...quindi mi stai dicendo che la concentrazione e l'accorpamento di ditte a cui stiamo assistendo negli ultimi decenni è dovuto a un mercato troppo regolato?
>>7743 Non sono lo stesso Lupo, ma sì. Le grandi compagnie ci sguazzano nelle regolamentazioni perché da una parte fanno credere ai plebei che queste non possano essere al di spora della legge, mentre dall'altra stroncano sul nascere potenziali competitori.
>>7739 >>7743 >>7747 Avete ragioni tutti e tre: le aziende tenteranno di tutti per acquisire una posizione dominante/chiudere il mercato alla concorrenza. Lo stato ha degli strumenti per evitarlo (la c.d. antitrust europea per esempio) ma nulla vieta che questi strumenti vengano utilizzati e piegati ad interessi di parte (vedi Benetton). Quindi Zuckerberg tanto tempo fa era un "pirata", oggi vuole più regole perché sa che taglieranno le gambe a chiunque tenti di arginare il suo monopolio. La soluzione politica non è ahinoi semplice e va valutata caso per caso; quello che possiamo fare personalmente è evitare di buttarci a pesce su servizi che rasentano il monopolismo (il menzionato Facebook, twitter, etc.) perché possono sbatterti fuori dalle balle in un nanosecondo.
>>7749 >l'UE è brava a diagnosticare il problema, ma pessima nel risolverlo. Gli USA sono pessimi nel diagnosticare il problema, ma competenti nel trattarlo. [problema = oligo/monopoli]. Comunque è molto interessante il diverso approccio di UE e USA per quanto riguarda i monopoli. La prima ha come obiettivo il mantenimento della concorrenza, i secondi (un tempo come l'UE) hanno come obiettivo il benessere del consumatore. Detto diversamente, negli USA può esserci un accentramento corporativo a patto che la posizione ottenuta non rechi danno (economico) al consumatore. Ovviamente questo modello è ora di nuovo al vaglio per adeguarlo alla realtà dei colossi della rete che di fatto offrono servizi gratuiti (quindi nessun danno al consumatore), nonostante una pericolosa concentrazione di mercato.
>>7743 L'accorpamento è un effetto secondario, la mancanza di nuove realtà è invece l'effetto dellìiper bregolamentazione.
>>7713 Sarebbe carino poter parlare di domande specifiche nel contesto Italico. >>7729 Credo il problema principale sia il fatto che alcune domande sono fin troppo spinte. Quasi al livello di CIAfricano.
>>7736 >come dire...il mercato non regolato...crea monopoli e oligopoli, come stiamo vedendo adesso, le stronzate da comunisti risultano...nel venezuela. Io mi astengo dalla distinzione tra economia di sinistra e di destra perchè sono cazzate, alla fine la questione è sempre Regolarizzazine/Centralizzazione vs. Deregolarizzazione/Distribuzione. Se sgarri troppo a sinistra finisci per uscire in Unione Sovietica, se troppo a destra nel Mergato Libbero :DDD merikano che ha praticamente gli stessi problemi ma per motivi opposti. >potremmo chiamarlo...socialnazionalismo. che dite? Riportato alle autorità competenti >>7743 Mi viene sempre in mente la FIAT
Open file (67.96 KB 800x650 all negative.png)
Open file (67.93 KB 800x650 all pos.png)
Open file (64.02 KB 800x650 islamig gommunism.png)
Occhei ultima simpatica affissione Ho provato a rispondere sempre neutrale, ottenendo un punteggio da puro NPC, perfettamente bilanciato (come dovrebbe esser tutto). Ho provato a rispondere contrariato e mi è uscito sempre centrista, ma con valori sfalsati. Simili risultati con quelli positivi, ma stranamnete non necessariamente opposti. Al che ho notato che il collegamento finale per i risultati può essere modificato a piacimento, quindi... https://8values.github.io/results.html?e=99.0&d=99.0&g=99.0&s=99.0 Cambiando quei valori, cambiano come segue i risultati. Mi fa pensare che il sistema sia stato strutturato con questi quattro campi come i principali e dire il contrario di questi campi ti porta ad essere parte dell'ideologia opposta.
Open file (33.04 KB 844x1096 1.png)
Questo è il mio, scusate l'immagine di merda ma il browser faceva le bizze. Che cazzo significa? Ho cercato il risultato su (((Wikipedia))) e parla di una dottrina di origine cristocucca.
Open file (1.99 KB 600x315 ack.png)
>>7816 >la questione è sempre Regolarizzazine/Centralizzazione vs. Deregolarizzazione/Distribuzione concordo >Se sgarri troppo a sinistra finisci per uscire in Unione Sovietica, se troppo a destra nel Mergato Libbero non proprio. il mercato libero, a lungo termine ha vincitori e vinti, e più lungo è il termine e meno vincitori ci sono. questo lo vediamo ora, dove i grandi capitalisti internazionali (i "vincitori") possiedono tutto quello che conta, governi inclusi. il liberismo di mercato, porta ad un'oligarchia, che è il comunismo. oggi lo chiamano nuovo ordine mondiale. comunismo = capitalismo = destra. anarchia = sinistra.
>>7827 Si può dimostrare che il mercato è intrinsecamente deflazionistico e il liberismo sfrutta sempre l'innovazione tecnologica per mantenere una concorrenza che riesce a sovvertire anche monopoli consolidati.
>>7831 quando c'è una nuova tecnologia, chi già ha soldi è più facilitato a rimanere sul carro dei vincitori. basta vedere i "giganti" quando comprano le startup. per esempio, i più grandi investitori nelle auto elettriche sono il settore automobilistico già presente e i petrolieri. certo che ogni tanto qualche vincitore è solo temporaneo e viene eliminato, ma la tendenza generale è la convergenza ad un'oligarchia, che ad un certo punto smette di farsi concorrenza, e si spartisce la torta.
>>7832 Google, Facebook e Amazon sono alcuni esempi di nuove tecnologie che sono andati a rovinare monopoli precedenti. Poi il fatto di capitalizzare le start-up non sempre è una cosa che vedrei negativamente.
>>7818 l'ultimo risultato, se ci pensi...è pazzesco. non riesco davvero a capacitarmi come si potrebbe...sviluppare un ideologia del genere. >>7822 il distributismo è una dottrina da veri patrizi...congratulazioni. se è quello che penso...tipo chesterton e belloq... mi ricordo che mi aveva molto colpito come la loro società ideale assomigliasse a quella italiana (come sarebbe se non ci rompessero troppo i coglioni): un sacco di piccole e medie imprese...la maggioranza della popolazione che vive in una casa di loro proprietà...insomma, l'idea che tutti possono avere il loro piccolo pezzetto della torta, senza per questo esser gommunisti. e di nuovo...ci sono arrivato a questa cosa leggendo quello che Orwell aveva da dire a riguardo, e lui era contrario, quindi...prendi la mia opinione con un grano di sale.
>>7837 Sinceramente non ne avevo mai sentito parlare. Con quegli assi "socialismo" e "nazionalismo" pensavo più che sarei andato pendente al fascismo.
Open file (1.56 KB 600x315 ggg.png)
>>7834 non volevo tirare avanti troppo sta discussione, ma se guardi da dove arrivano i capitali e da che ambienti arrivano i proprieari, la mia tesi rimane valida: il libero capitalismo finisce in comunismo. se vuoi approfondire, in matematica, la teoria dei giochi spiega un po' di questo.
>>7862 Oppure, la butto lì. Comunismo e capitalismo non c'enrano una mazza. Chi avrebbe mai detto che le ideologie sono solo un mezzo e non un fine. Lo scopo ultimo è massimizzare i propri interessi, in qualsiasi forma, e con qualsiasi mezzo. La differenza è che quello che tu chiami capitalismo (od oggi libero mercato, in senso stretto, anche se il significato originale era "accumulo di capitale") ha le fondamenta nella libera scelta, e quindi tende alla decentralizzaizone (vedi Lupo >>7816). O per lo meno si dovrebbe favorire questo aspetto, per puro innalzamento dei "costi di transazione" di un qualsiasi potenziali "accentratore".
>>7863 io non le sto considerando come ideologie, cioè delle dottrine a scatola chiusa, da seguire o meno, ma solo come etichette. "comunismo", "capitalismo", ecc., li uso solo come nomi per identificare una serie di idee. ovvio che si può andare a menarla sulle diverse sfumature che queste parole hanno, a seconda di chi le studia e ne parla, ma non è questo il mio discorso. >tende alla decentralizzaizone il potere del denaro, nelle mani di tanti privati, lo si considera decentralizzato, ma giocando nel mercato, *tende* a centralizzarsi nelle mani di pochi. la mia, nemmeno è una teoria, perché sto solo descrivendo quello che sta succedendo negli ultimi secoli. quello che volevo sottolineare è un errore che fanno praticamente tutti, dove si pensa che comunismo e capitalismo, a livello economico siano contrapposti, dove invece sono uno la conseguenza dell'altro. visto che entrambi hanno/portano a una differenza di "classe", non possono che essere entrambi di destra. si potrebbe paradossalmente dire che un capitalismo perfetteamente bilanciato, dove tutti sono "classe media", sia di sinistra (come ottenerlo in pratica, non saprei). mi rendo conto però che l'associazione di idee "comunismo = sinistra", è talmente intrisa nel cervello di tutti quelli che non lo usano, che la mia è una battaglia persa. del resto, anche solo sapere che il comunismo è stato inventato e finanziato dai grandi banchieri internazionali, dovrebbe far spuntare qualche domanda...
Open file (159.81 KB 900x691 march_of_tyranny.jpg)
Open file (475.71 KB 1500x712 1417712568494.jpg)
>>7863 >>7879 considerate il seguente... tutte le istanze della sinistra in un modo o nell'altro hanno finito per far guadagnare i padroni, quelli veri. la spinta per l'emancipazione femminile ha creato un aumento pazzesco di forza lavoro, tale per il quale le paghe si sono abbassate di brutto e ora uno scenario in cui un solo stipendio da operaio può mantenere una famiglia di quattro persone, è assolutamente irreale. l'immigrazione senza se e senza ma, ha risultati analoghi. la distruzione della famiglia nucleare comporta un esborso molto maggiore per le persone normali. e posso immaginare che avere membri della stessa famiglia, quando se lo possono permettere, che vivono in due immobili anzichè uno, probabilmente non favorisce dei prezzi degli affitti...democratici. sono sicuro ci siano altri ottimi esempi... tl;dr. ben garrison aveva ragione scusate per la versione censurata
Open file (3.76 KB 303x308 c.png)
>>7892 >tutte le istanze della sinistra eheh, vedi che anche tu usi sinistra = comunismo? :) la vera sinistra è il collettivo anarchico, non il Comunismo™, ma ho capito cosa intendi dire, ed è tutto vero e osservabile.

Report/Delete/Moderation Forms
Delete
Report

Captcha (required for reports and bans by board staff)

no cookies?